Vacanze con bambini?

Non importa se sia il vostro primo viaggio con il vostro primo figlio o il quinto viaggio con il vostro quinto figlio: viaggiare con bambini è sempre impegnativo. Che cosa mettere in valigia, come arrivare a destinazione… i dubbi e le domande sembrano moltiplicarsi non appena arriva un bebè.

Non esagerate con i bagagli

Ricordate che potete acquistare quasi tutto anche all’estero. Forse non troverete le stesse marche, ma vi adatterete. I pannolini sono spesso fonte di preoccupazione, in quanto può essere difficile trovare marche 100% ecologiche e biologiche. Se siete abituati a utilizzare una marca ecologica, prima di partire provatene una non ecologica per vedere se il vostro piccolo sviluppa reazioni allergiche.

Carrozzina, passeggino o marsupio?

Uno dei dilemmi più comuni per chi decide di viaggiare con bambini. La soluzione dipende molto da dove andate. Starete sempre su strade asfaltate o uscirete anche fuori strada, magari su sentieri accidentati? Sarà umido, o piuttosto freddo? A che cosa è abituato il vostro bambino?

Un passeggino leggero è spesso la soluzione più versatile. Sono facili da trasportare e potete portarli con voi fino all’imbarco; possono essere utilizzati come lettino per un pisolino; sono leggeri e traspiranti, ma possono essere isolati con coperte e un telo per la pioggia; infine, si adattano a quasi tutti i tipi di terreno.

Preparate in modo intelligente

La borsa dei pannolini è considerata un bagaglio a mano, quindi accertatevi di avere tutto l’occorrente (pensate anche ad affrontare eventuali ritardi): salviette per neonati; ciuccio di riserva; pannolini; snack (ma non esagerate con gli zuccheri! Tuttavia, è bene portare alcune caramelle da succhiare durante il decollo e l’atterraggio, per contrastare gli sbalzi di pressione); indumenti di ricambio; sacchetti di plastica (per i pannolini usati ed eventuali indumenti davvero sporchi); cuffie; giocattoli; un cuscino; pile di riserva o alimentatori; tablet/lettore DVD; e ancora salviette.

Trasporto di alimenti per neonati

In molti aeroporti è possibile trasportare latte e alimenti per neonati in contenitori di capienza anche superiore ai 100 ml. Solitamente, gli addetti alla sicurezza aprono i barattoli per controllarne il contenuto, ma si tratta di un’operazione che richiede pochi istanti e che non contamina in alcun modo il cibo. Per evitare inconvenienti, è sempre meglio rivolgersi agli aeroporti in cui si dovrà transitare, così da verificare i loro requisiti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *